CheftoChef, l’associazione regionale che raggruppa cuochi, produttori e gourmet dell’EmiliaRomagna, è convinta che sia indispensabile creare un rapporto solido tra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e della gastronomia. Chef, contadini, produttori, maître, sommelier, gourmet, storici e filosofi del gusto si incontreranno lunedì 15 aprile 2013 all’ Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli, a Polesine Parmense, per ascoltare, parlare, capire quando e perché il cibo diventa cultura, per meglio avviare insieme un percorso di crescita qualitativa della gastronomia regionale. Si inizia alle ore 10 del mattino nelle sale del Castello dove, ad ogni ora, si discuterà dei diversi temi che vedono la centralità e il ruolo della ristorazione in tutti i suoi aspetti. Saranno presenti, all’interno della Corte, artigiani, contadini, produttori che racconteranno e proporranno in degustazione i loro prodotti. Tutti i 30 chef dell’associazione durante la giornata presenteranno proposte inedite che troverete nel 2013 ‘in carta’ nei loro ristoranti. Una grande festa aperta a tutti, dedicata anche al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. 

Massimo Bottura, Igles Corelli e Stefano Spigaroli sono tre cuochi fuoriclasse che provengono dalla “food valley” italiana per antonomasia, l’Emilia-Romagna. Negli Anni Ottanta incominciò Igles Corelli al Trigabolo di Argenta (Fe) a organizzare mitici incontri di cultura gastronomica che sono rimasti negli annali, con l’associazione “Saperi e Sapori”. Venticinque anno dopo si riparte. Il vicepresidente è ora Massimo Bottura, star internazionale dell’Osteria La Francescana di Modena, tre stelle Michelin, acclamato in tutto il mondo. Oltra a Igles, che è il presidente, c’è il segretario e padrone di casa Massimo Spigaroli, patron con il fratello Luciano dello splendido “relais del culatello” nato da qualche anno a pochi passi da Po (sempre quello… come allora)  a Polesine Parmense, l’Antica Corte Pallavicina. L’anno scorso i tre moschettieri della cucina italiana si sono inventati, tramite l’assocazione CheftoChef, la giornata delle “Cento mani”, che significa cento mani che insieme parlano, discutono, propongono e cucinano. Quest’anno la giornata si ripropone, il 15 aprile, e sono molto onorato di partecipare a questa “brain-storming” non-stop. Il titolo sta a indicare che saremo in cinquanta persone, cinquanta teste e cento mani a proporre qualcosa. Il nostro agro-alimentare è il petrolio d’Italia, purtroppo non si fa abbastanza per valorizzarlo. E dunque ben venga questa giornata per analizzare, discutere e proporre con le “mani” più importanti: quelle degli chef e degli artigiani del cibo.

CheftoChef è una associazione regionale (presidente Igles Corelli, che ora officia al ristorante Atman in Toscana, a Pescia (Pt) di cuochi dell’Emilia Romagna che si propone di rimanere ben ancorata al proprio territorio d’origine,  nella convinzione che  – scrivono nell’invito all’evento – “sia indispensabile creare un rapporto solido tra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e della gastronomia”. Sotto gli auspici di questo sodalizio, tanti cuochi, contadini, produttori, maître, sommelier, gourmet, storici e filosofi del gusto si incontreranno lunedì 15 aprile 2013 all’ Antica Corte Pallavicina per “ascoltare, parlare, capire quando e perché il cibo diventa cultura, per meglio avviare insieme un percorso di crescita qualitativa della gastronomia regionale”. L’appuntamentoi è alle 10 del mattino nelle sale del Castello dove, ad ogni ora, si discuterà di tanti temi. Sono previsti brevi, ma significativi, incontri dove il confronto sarà scandito da un’inesorabile clessidra che regolerà i tempi degli interventi, coordinati dall’ex direttore della Guida Michelin Italia, Fausto Arrighi, e dal giornalista Andrea Petrini, ex Gambero Rosso e collaboratore dalla Francia di numerose testate e blog. CheftoChef collabora con la Regione Emilia-Romagna e all’evento partecipano il Consorzio del Parmigiano-Reggiano e altri importanti Consorzi agroalimentari della regione. Sarà un mini-salone del gusto, autentico e a “chilometro zero”, con artigiani, contadini, produttori che racconteranno e proporranno in degustazione i loro prodotti. A proteggere tutti i partecipanti, la musica immortale e l’immagine di Giuseppe Verdi, del quale si ricordano i 200 anni dalla nascita: un artista che amava la sua terra, coltivava la vite e allevava maiali e ci ha lasciato testimonianze gastronomiche molto vive, a partire dalla “spalla cotta di San Secondo”.

—————————————–

In fondo al post la foto-gallery

—————————————–

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA – ORE 10-18

ospitare Massimo Spigaroli, consigliere “Chef to Chef”

presentare Igles Corelli, Presidente “Chef to Chef”

presiedere Andrea Petrini e Fausto Arrighi

—- ore 10 – Confrontare!
Conoscere i territori, tra storia, turismo e gastronomia

Igles Corelli, presidente Chef to Chef
Giovanni Ballarini, presidente Accademia Italiana della Cucina
Aimo Moroni, ‘Il Luogo di Aimo e Nadia’ Milano
Alessio Malaguti, responsabile ‘Ristoranti Aperti’
Guglielmo Garagnani, presidente Confagricoltura Emilia-Romagna
Andrea Zanlari, presidente Camera di Commercio di Parma
Andrea Babbi, direttore ENIT

—- ore 11 – Approfondire!
I centri di gastronomia per un progetto di formazione/lavoro permanente

Patrizio Bianchi, Ass. Scuola e Formaz..Professionale Regione Emilia-Romagna
Enzo Malanca, presidente ALMA
Carlo Ottaviano, Gambero Rosso
Claudio Malagoli, Economia dell’azienda agroalimentare Università Scienze Gastronomiche
Luciana Rabaiotti, Istituto Alberghiero ‘G. Magnaghi’ Salsomaggiore Terme
Giuseppe Schipano, direttore Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni
Laila Tentoni, vicepresidente Casa Artusi

—- ore 12 – Scoprire!
Scoprire i prodotti con l’analisi sensoriale per la produzione e la ristorazione

Davide Cassi, Fisica della materia Facoltà di Agraria Università di Parma
Luciano Tona, direttore didattico ALMA
Aldo Zivieri, ‘ Macelleria Zivieri’ di Monzuno
Davide Paolini, giornalista
Enrico Chierici, giornalista
Andrea Grignaffini, direttore Spirito di Vino
Claudio Leporati, direttore marketing Italia Consorzio Prosciutto di Parma

—- 0re 13 – Raccontare!
Diario di un viaggio alla scoperta dell’Emilia – Romagna

Chris Ying e Gabriele Stabile della rivista statunitense Lucky Peach ne parlano con CheftoChef

—- ore 14 – Solo donne!
Le cuoche si raccontano

Aurora Mazzucchelli, ‘Ristorante Marconi’ Sasso Marconi
Giuliana Saragoni, ‘Locanda del Gambero Rosso’ San Piero in Bagno
Giovanna Guidetti, ‘Osteria La Fefa’ Finale Emilia
Isa Mazzocchi, ‘Ristorante La Palta’ Borgonovo Val Tidone
Adriana Biondi, ‘Trattoria La Rosa’ S.Agostino
Maria Grazia Soncini, Ristorante ‘Capanna di Eraclio’ Codigoro
Licia Granello, giornalista

— Ore 15 – Degustare!

Uomini e vigne: scegliere il vino (e le storie) in tempo di crisi

Giorgio Melandri, giornalista e curatore di Enologica
Marco Merighi, sommelier ‘Il Don Giovanni’ Ferrara
Beppe Palmieri, sommelier ‘Osteria Francescana’ Modena
Dennis Metz, sommelier campione italiano
Niccolò Bau, sommelier Antica Corte Pallavicina
Maurizio Zanella, ‘Ca’ del Bosco’ Erbusco
Roberto Miravalle, Facoltà di Agraria Università degli Studi Milano

— ore 16 – Ospitare!
Il servizio di sala al ristorante

Allan Bay, direttore di Grande Cucina
Luigi Cremona, giornalista
Gualtiero Marchesi, ‘L’Albereta’ Erbusco
Emanuele Gnemmi, direttore Corso Manager della Ristorazione ALMA
Giacinto Rossetti, già patron de ‘Il Trigabolo’ Argenta
Giorgio Bodini, maître écailler
Enrico Derflingher, presidente Eurotoques Italia

— ore 17 – Comunicare!
I nuovi modelli di comunicazione nel cibo, tra storia e 2.0

Riccardo Deserti, direttore Consorzio Parmigiano Reggiano
Claudio Sacco, fondatore di Altissimoceto
Gigi Padovani, giornalista
Fiorella Baserga, direttore di Italia Squisita
Anna Morelli, direttore Cook _inc
Filippo Polidori, comunicazione e marketing strategico

— ore 18 – Collaborare!
Creare reti tra chef e territori

Massimo Bottura, ‘Osteria Francescana’ Modena
Tiberio Rabboni, Ass. Agricoltura Regione Emilia- Romagna
Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini
Giuseppe Alai, presidente Consorzo Parmigiano Reggiano
Massimo Spigaroli, patron ‘Antica Corte Pallavicina’ Polesine Parmense
Massimo Bergami, Università di. Bologna e Cons..Delegato ‘Alma Graduate School’

Moderatori  

Andrea Petrini e Fausto Arrighi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.