Clara e Gigi Padovani

Blog

Prix de la Littérature Gastronomique

30 Maggio 2017

Maestri della cucina italiana di fama internazionale come Gualtiero Marchesi e Nadia e Antonio Santini. Nuovi maestri della cucina italiana come Carlo Cracco ed Enrico Crippa. Uomini e donne del mondo della cultura, dell’arte, dell’impresa, della comunicazione, del gusto messi insieme da Paolo Petroni, figura carismatica e presidente dell’Accademia Italiana delle Cucina, che da quando è stato eletto alla guida della prestigiosa istituzione, con la la presidenza sta dando un contributo significativo alla nuova stagione di successi che sta vivendo la realtà fondata nel 1953 da Orio Vergani.

Occasione dell’incontro, organizzato ieri al ristorante Marchesi alla Scala di Milano, sotto la sapiente regia di Enrico Dandolo, la cerimonia di premiazione ufficiale del Grand Prix de l’Art de la Cuisine 2017 e dei cinque Premi nazionali assegnati dall’Académie Internationale de la Gastronomie che raggruppa oggi 23 Accademie Gastronomiche nazionali di tutto il mondo che operano per la salvaguardia e lo sviluppo delle culture e dei patrimoni culinari regionali e nazionali. A consegnare i premi, Jacques Mallard e Jean Vitaux, Presidente Onorario e Presidente dell’Académie Internationale de la Gastronomie,Paolo Petroni, vicepresidente della stessa e presidente dell’Accademia Italiana delle Cucina e Gualtiero Marchesi.

Il riconoscimento "Prix de la Littérature Gastronomique 2017" è stato assegnato dall'Accadèmie Internationale de la Gastronomie a Gigi Padovani, scrittore e giornalista, per le sue opere

--Ecco la lettera di assegnazione dal Presidente dell'Accademia Italiana della Cucina, Paolo Petroni

Caro Gigi,
ho il piacere di comunicarti che ti consegnerò il Premio “Prix De La Littérature Gastronomique”, conferitoti su mia proposta dall’Acadèmie Internationale de la Gastronomie, alla
presenza del Presidente Onorario Jacques Mallard e del Presidente Jean Vitaux, in occasione di una cerimonia ufficiale che si terrà il giorno 29 maggio, a Milano, presso il Ristorante “Il Marchesino”,
Piazza della Scala ang. Via Filodrammatici,2 alle ore 11,30. Sarà presente anche il Maestro Gualtiero Marchesi e del suo ex allievo Carlo Cracco.

Seguirà il pranzo in onore dei premiati.
In detta occasione verranno consegnati anche tutti gli altri Premi assegnati dall’Académie
Internationale de la Gastronomie. E precisamente:


− Grand Prix de l’Art de la Cuisine: Enrico Crippa (Ristorante Piazza Duomo, Alba)
− Prix au Chef de l’Avenir: Gianluca Gorini (Ristoratore, Romagna)
− Prix Au Chef Pâtissier: Martina Tribioli (Pasticcera, Firenze)
− Prix Au Sommelier: Alberto Santini (Ristorante Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio)
− Prix Multimedia: Paolo Massobrio (Giornalista, scrittore)

Paolo Petroni, Presidente dell'Accademia Italiana della Cucina

  • La premiazione a Milano il 29 maggio: Prix de la Littérature Gastronomique 2017: con (da sin.) Gualtiero Marchesi, Jacques Mallard, Paolo Petroni, Jean Vitaux, Clara e Gigi Padovani

  • La pergamena con il premio dell’Acadèmie Internationale de la Gastronomia

  • La presidenza della consegna dei premi: da sinistra, Gualtiero Marchesi, Jacques Mallard, Paolo Petroni e Jean Vitaux

  • La cerimonia si è svolta al ristorante Marchesino Alla Scala

  • Alla premiazione AIG con (da sinistra): Paolo Petroni, presidente Accademia Italiana della Cucina, Gigi Padovani, gli chef Carlo Cracco ed Enrico Crippa

  • L’emozione della premiazione, con i fotografi scatenati

  • Tutti i premiati da AIG: da sin., Gigi Padovani (Littérature Gastronomique); Martina Tribioli (Patissier); Jacques Mallard (Aig); Paolo Petrono (AIC); Jean Vitaux (AIG); Enrico Crippa (Art de la Cuisine); Paolo Massobrio (Multimedia); Alberto Santini (Sommelier); Gianluca Gorini (Chef de l’Avenir)

  • Antonio e Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio, presenti alla cerimonia: premiato come sommelier il figlio Alberto

  • Il menu del pranzo d’onore al Marchesino con i vini Ferrari e Ceretto

  • La tavolata del pranzo d’onore al Marchesino: Andrea Radic si sta esibendo in una imitazione

  • Macedonia di frutta e verdura, carpaccio di branzino (Ristorante Al Marchesino, Milano)

  • Riso, oro e zafferano: piatto creato nel 1981 da Gualtiero Marchesi

  • Trancio di merluzzo nero al forno, biete e limone candito

  • Zabaione freddo al Marsala, spaghetti di riso fritti

  • La brigata del ristorante Marchesino Alla Scala con il maestro Gualtiero Marchesi al centro e l’allievo, lo chef premiato Enrico Crippa di Piazza Duomo di Alba (cn)