Il libro

La biografia ufficiale del movimento internazionale Slow Food fondato da Carlo Petrini, uno dei “50 uomini che potrebbero salvare il mondo” secondo The Guardian. Questa grande storia ha portato a risultati straordinari: da Terra Madre Salone del Gusto che riunisce i produttori agricoli di ogni angolo del Pianeta alla consapevolezza diffusa della tutela della biodiversità, del futuro della Terra, dei valori della persona e di un futuro sostenibile. La vita e l’azione di un uomo visionario, pragmatico, cosmopolita, gastronomo che con la sua squadra, partendo da un piccolo paese di provincia, Bra, è riuscito a trasformare Slow Food in una rete globale presente in 160 paesi del mondo.

Aneddoti e interviste a collaboratori, contadini, studenti o personaggi noti dell’industria alimentare: tanti compagni d’avventura. Le tappe e i protagonisti di una lunga rivoluzione culminata nella creazione di una struttura di eccellenza come l’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo e tutti i possibili sviluppi futuri di un movimento che ha profondamente influenzato la concezione moderna del cibo e della gastronomia.

Carlo Petrini e Gigi Padovani - Foto di Marcello Marengo

CARLO PETRINI Nato a Bra (Cn) nel 1949, ha al suo attivo studi di sociologia e un costante impegno nella politica e nell’associazionismo. Negli anni Ottanta fonda Arcigola, divenuta nel 1989 Slow Food, di cui è tuttora presidente internazionale. Nel settembre 2013 gli viene conferito dal Programma Ambiente delle Nazioni Unite (Unep) il premio Campione della Terra. Nel 2016 è nominato Ambasciatore speciale della Fao per il programma “Fame zero”. Editorialista di La Repubblica e collaboratore del gruppo Espresso, ha pubblicato tra gli altri Terra Madre, come non farci mangiare dal cibo (Giunti/Slow Food Editore 2009), Cibo e libertà (Giunti/Slow Food Editore 2013) e Buono, pulito e giusto (Giunti/Slow Food Editore 2016). È autore della Guida alla lettura dell’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco (Edizioni San Paolo 2015).

GIGI PADOVANI Nato ad Alba (Cn) nel 1953, è giornalista e scrittore. Per 26 anni ha lavorato a La Stampa come inviato e caposervizio, ora collabora a Leggo e a varie testate. È membro del Centro Studi Nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina, socio Slow Food e volontario del Banco Alimentare. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Bancarella Cucina e il “Prix de la Littérature Gastronomique 2017” dell’Académie Internationale de la Gastronomie. Critico gastronomico, da solo o con la moglie Clara ha scritto oltre venti libri. Tra gli ultimi: Street food all’italiana (Giunti 2013), Mondo Nutella (Rizzoli 2014), L’arte di bere il vino e vivere felici (Centauria 2016), Tiramisù (Giunti 2016). Molte interviste riportate nel libro sono anche in video, al sito www.claragigipadovani.it.

Carlo Petrini e Gigi Padovani - Foto di Marcello Marengo