Clara e Gigi Padovani

Cioccolato

Una cronologia tecnica: dal femminile della desinenza in “a” al maschile in “o”

image


Cioccolata liquida, amara e calda
300-900 d.C.
La civiltà Maya scioglieva il cacao in una bevanda amara, probabilmente facendola scaldare e mangiandola con il mais.

Cioccolata liquida, amara e fredda
1375-1521
La civilta` degli Aztechi scioglieva il cacao in una bevanda amara, probabilmente soltanto fredda, con le spezie.

Cioccolata liquida, dolce e calda
1585
A Oaxaca, in Messico, le suore di un convento mescolano lo zucchero e il cacao e si comincia a consumarla calda e dolce, sempre liquida.

1660-1670
La mescita della cioccolata calda e dolce è diffusa in tutta Europa.

Cioccolato solido
1815
Il cioccolataio di Amsterdam Conread Van Houten mette a punto il processo che consente di isolare il burro di cacao partendo dalla massa di cacao.

1847
L’inglese Fry inventa la prima barretta di cioccolato solido con fave di cacao, zucchero e burro di cacao.

1865
Si produce la pasta Gianduja a Torino da un’idea di Michele Prochet e Isidore Caffarel.

1875
Nasce il cioccolato al latte inventato dallo svizzero Daniel Peter con il latte condensato in polvere di Henry Nestlè.

1879
Rudolph Lindt nella sua fabbrica in Svizzera produce la prima tavoletta di fondente, grazie al concaggio.

1963
Il cioccolatiere svizzero Rud Lãderach nel laboratorio di Ennenda (70 chilometri a est di Zurigo) inventa la tecnica dei «corpi cavi» prestampati per la pralineria.

1984
Prime tavolette artigianali del francese Raymon Bonnat con l’indicazione del cru.

1989
Prima tavoletta Lindt al con percentuale al 70% destinata alla grande distribuzione.


Da moneta a colazione per bambini: cronologia del costume

400 circa d.C.
Nel Nord del Messico, nella penisola dello Yucatan, la popolazione dei Maya comincia la coltivazione del cacao.

1502
Il primo incontro della civiltà occidentale con il cacao: Cristoforo Colombo sbarca sull’isola di Guanaja, nell’Honduras, e riceve in dono una tazza di cioccolata.

1565
Viene pubblicata a Venezia la Historia del Mondo Nuovo del viaggiatore italiano Girolamo Benzoni, che giudica l’amaro cacaute come «cibo più da porci che da huomini».

1662
Il cardinale Lorenzo Brancaccio stabilisce che la cioccolata in tazza non infrange il periodo di digiuno: si diffonde nei monasteri e nelle corti europee.

1753
Il naturalista svedese Carl von Linné (noto come Linneo) classifica l’albero del cacao come Theobroma cacao, cioè cibo degli dèi.

1750-1790
L’Arcadia dedica alla cioccolata le sue attenzioni poetiche con le rime di Metastasio, Baruffaldi, Parini.

1900
Si affermano le fabbriche svizzere di cioccolato: Lindt & Sprüngli, Tobler, Suchard e il cioccolato al latte diventa un cibo per tutti.

1925
A New York nasce il Cacao Exchange, la Borsa che controlla la materia prima e gli Stati Uniti diventano protagonisti a livello mondiale anche nella produzione del cioccolato.

1943-1945
Le truppe americane in Europa distribuiscono a tutti le loro tavolette di cioccolata.

1950-1975
In Francia vengono fondate prima la Valrhona (1950) poi la Maison du Chocolat di Robert Linxe e torna la supremazia francese del cioccolato di qualità.

1993-1995
A Parigi nel 1993 primo Salon du Chocolat, a Perugia nel 1995 prima edizione di Eurochocolate: contribuiscono a incrementare i consumi di cioccolato.

2000
Con il film Chocolat scoppia in tutto il mondo la passione per praline e tavolette.

2005
Il film La fabbrica di cioccolato diventa un successo mondiale e conquista il pubblico dei giovanissimi.


Dalle torte alle praline: cronologia dei prodotti più famosi

1832
Franz Sacher a Vienna inventa la sua famosa torta

1875
La inglese Fry crea la barretta di cioccolato ripiena, con il nome di cioccolato alla menta.

1905
La Cadbury commercializza il «Dairy Milk»

1907
Hershey in America inventa i «Kisses».

1914
In Francia compare la Banania: polvere di cacao, zucchero e banana tritata.

1922
La Buitoni in Italia comincia a produrre il «Bacio».

1923
Negli Stati Uniti Frank Mars inventa il «Milky Way».

1925
Callebaut produce il primo cioccolato da copertura.

1956
Nasce il «Mon Chery», il primo boero prodotto industrialmente dalla Ferrero.

1964
Il 20 aprile esce dagli stabilimenti di Alba il primo vasetto di Nutella.

1974
Arrivano gli Ovetti Kinder.

1984
Raymond Bonnat, di Voiron, crea la prima collezione di fondente «Grands Crus de Cacao».

1988
Valrhona realizza la prima barretta Guanaja, cioè cioccolato da un cru.

1989
Lindt vende nei supermercati italiani la tavoletta al 70% di cacao.

1998-2000
Amedei e Domori diffondono in Italia le loro tavolette da cru.