#Glocalambiente: nelle Cinque Terre si parla di EXPO e territori

Glocal Ambiente è il festival del giornalismo e della comunicazione locale e globale per l’ambiente che coinvolge Monterosso e le Cinque Terre. Panel, workshop formativi, incontri, eventi e spettacoli. Grazie agli interventi di esperti, influencer, opinionisti, ricercatori, politici, top user, artisti e semplici appassionati, da tutto il mondo. Una iniziativa nata da Expo e Territori della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. Si possono anche ottenere i crediti formativi per i giornalisti iscritti all’Ordine. Noi saremo “in scena” durante il Festival in tre appuntamenti, a Monterosso, venerdì 5 giugno (ore 14,30-16) e sabato 6 giugno (ore 11,30-13 e ore 13-14).

Le Cinque Terre sono un territorio affascinante, fragile e complesso, dove agricoltura, ambiente, natura e turismo cercano un difficile equilibrio di sostenibilità. Il Parco Nazionale delle Cinque Terre è impegnato da tempo non soltanto nell’azione di tutela del territorio, ma anche in un’opera di sensibilizzazione sui prodotti che nascono da questa terra, come il vino Sciacchetrà, l’olio extravergine, le acciughe salate, i limoni, il miele. Si tratta di un sito Patrimonio dell’Umanità Unesco, con un’estensione di 3800 ettari e circa 4 mila abitanti, divisi in cinque Comuni: Riomaggiore, Vernazza, Monterosso al Mare, La Spezia (zona Tramonti) e Levanto (zona Mesco). Su queste colline che si affacciano verso panorami marini mozzafiato, gli abitanti del luogo hanno modellato l’ambiente naturale, sezionando gli scoscesi pendii per ricavarne strisce di terra coltivabili, i cosidetti ciàn, sorrette da circa settemila chilometri di muretti a secco, la lunghezza della Grande Muraglia cinese.

All’interno del Parco Nazionale, che lo organizza insieme con l’Ordine dei Giornalisti Regione Liguria e la Camera di Commercio della Spezia, dal 4 al 7 giugno si volge il Festival #GlocalAmbiente, che farà diventare Monterosso e le Cinque Terre un laboratorio di idee sui temi del giornalismo ambientale e del racconto dei territori. Un ricco programma con 14 panel, 9 workshop, 114 relatori dedicato a chi non vuole “fermarsi alle cartoline”, come dicono gli organizzatori, ma confrontarsi per discutere dell’ “incontro possibile tra locale e globale”. Oltre agli incontri valevoli per la formazione continua dei giornalisti – in programma nella tecnostruttura in Piazza Belvedere e nella sala incontri presso la Sala Consiliare, II piano Comune di Monterosso, GlocalAmbiente sarà un’importante vetrina delle produzione tipiche e teatro di spettacoli; attività escursionistiche alla scoperta del paesaggio terrazzato e delle aziende vitivinicole con guide esperte;  laboratori di educazione ambientale sul tema del mare e delle sue risorse con il CEA e l’Area Marina Protetta del Parco Cinque Terre. Il programma completo è su www.festivalglocal.it 

Noi, come giornalisti, abbiamo avuto la fortuna di poter seguire, due anni fa, la vendemmia “eroica” della Cooperativa Cinque Terre, conversando con il presidente Matteo Bonanini e con il produttore vinicolo langarolo Elio Altare, nome famoso del Barolo, che ha aperto una piccola cantina a Riomaggiore per produrre lo Sciacchetrà, vino passito di antico lignaggio: ne è nato un articolo sul quotidiano LEGGO e un video che sarà presentato in anteprima al Festival.

Siamo anche stati coinvolti in tre incontri del Festival. Il primo si svolgerà venerdì 5 giugno 2015, alle ore 14,30, sul tema “Nutrire il pianeta: dai territori energia per l’Expo. Ambiente e futuro”, una tavola rotonda alla quale parteciperanno anche Giacomo Biraghi, del sito Expottimisti; Edoardo Schenardi, segretario Federfarma Genova; Cristina Amelio, responsabile marchio di qualità Parco Cinque Terre; Silvia Olivari, CFS coordinatore territoriale Parco Nazionale Cinque Terre. Coordina il giornalista di Repubblica, Costantino Malatto.  Gli altri due incontri saranno sabato 6 giugno 2015: il primo alle ore 11,30, con Anna Prandoni, Ambassador Expo; Annalisa Monfreda, direttore di Donna Moderna Star Bene; Stefano Pisani, sindaco di Pollica, Città Slow (dove è nata la Dieta Mediterranea dei coniugi Keys); il secondo alle ore ore 13, dedicato alle Cinque Terre del Vino, con degustazione e incontro con i sommelier Marco Rezzano e Yvonne Riccobaldi.

Glocal Ambiente è un’ottima occasione per i giornalisti: la quasi totalità degli incontri e workshop danno la possibilità di ottenere crediti per la formazione professionale continua (FPC). Per ottenere i crediti ci si deve iscrivere sul sito http://www.odg.liguria.it/corsi-abc/ .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *