Cento mani di questa terra 2013 all’Antica Corte Pallavicina

CheftoChef, l’associazione regionale che raggruppa cuochi, produttori e gourmet dell’EmiliaRomagna, è convinta che sia indispensabile creare un rapporto solido tra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e della gastronomia. Chef, contadini, produttori, maître, sommelier, gourmet, storici e filosofi del gusto si incontreranno lunedì 15 aprile 2013 all’ Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli, a Polesine Parmense, per ascoltare, parlare, capire quando e perché il cibo diventa cultura, per meglio avviare insieme un percorso di crescita qualitativa della gastronomia regionale. Si inizia alle ore 10 del mattino nelle sale del Castello dove, ad ogni ora, si discuterà dei diversi temi che vedono la centralità e il ruolo della ristorazione in tutti i suoi aspetti. Saranno presenti, all’interno della Corte, artigiani, contadini, produttori che racconteranno e proporranno in degustazione i loro prodotti. Tutti i 30 chef dell’associazione durante la giornata presenteranno proposte inedite che troverete nel 2013 ‘in carta’ nei loro ristoranti. Una grande festa aperta a tutti, dedicata anche al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. 

Leggi tutto “Cento mani di questa terra 2013 all’Antica Corte Pallavicina”

Cento più cento: due nazionali enoiche al Vinitaly

Il Vinitaly di Verona, che si è aperto sabato 6 aprile 2013 al Palazzo della Gran Guardia, nel centro della città scaligera, con l’anteprima Vip di “Opera Wine” organizzata dalla rivista americana “Wine Spectator”, offre due volti dell’enologia italiana: le famiglie “storiche” che producono vino da secoli e sono famose nel mondo e i giovani viticoltori “naturali” che cercano di fare bottiglie “libere” e “pulite”, sia in cantina sia in vigna. Sono due squadre “nazionali”, ciascuna di cento componenti, che bene rappresentano il tesoro del “Made in Italy”nel bicchiere. Convivono, non si fanno la guerra, hanno un futuro entrambe.

Leggi tutto “Cento più cento: due nazionali enoiche al Vinitaly”