Le uova di Pasqua: orgoglio “Bellissima” per Torino

E’ la settimana di Pasqua, la Quaresima (per chi la rispetta…) è finita. Siamo rimasti tutti un po’ bambini, quando abbiamo di fronte un uovo in cioccolato, per la gioiosa aspettativa di poterlo aprire, sentirne il profumo inebriante una volta spaccato il guscio e infine scartare il pacchetto che contiene la sorpresa. Ma se l’uso di regalare uova è antichissimo, in quanto la festa cristiana coincide con l’inizio della primavera, quello di donarle in cioccolato è piuttosto recente. Per realizzare un buon uovo di Pasqua occorre una pasta di cacao raffinata da moderni macchinari per riuscire a modellare forme difficili e strane, e questo fu possibile soltanto dopo il concaggio inventato da Lindt  a fine Ottocento. Nei nostri libri abbiamo raccontato la nascita di questo prodotto, che ha origine a Torino negli Anni Venti del Novecento. E passeggiando per piazza San Carlo, al Caffè Torino, mi è capitato di vedere un uovo ben decorato nella vetrina. Putroppo non siamo ai livelli di un grande maestro dell’arte dolciaria, del quale si è perso un po’ il ricordo: Guido Bellissima. Vi proponiamo in questo articolo due stralci dai nostri libri in cui abbiamo raccontato tutto: da “Conoscere il cioccolato” (Ponte alle Grazie, 2006) e “CioccolaTorino (Blu Edizioni, 2010)

Leggi tutto “Le uova di Pasqua: orgoglio “Bellissima” per Torino”

Una cena a Fontanafredda preparata da Ugo Alciati

Alla tenuta Fontanafredda di Serralunga d’Alba fervono i lavori per accogliere, nella Villa Reale che ospitò la Bella Rosin (la moglie morganatica di Vittorio Emanuele II) e il figlio Conte Emanuele di Mirafiori, il nuovo ristorante “Da Guido”, che si è trasferito dal Castello di Pollenzo. Oggi in quei locali è in funzione la mensa per l’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food. Dopo dieci anni, Ugo e Piero Alciati lasciano l’Agenzia di Pollenzo (Bra) per una nuova prestigiosa sede all’interno dell’azienda, rilevata da Oscar Farinetti e soci dal Monte dei Paschi di Siena, delle Cantine E. di Mirafiore. La Fondazione Mirafiore presenta anche quest’anno un nutrito programma di “lectio magistralis” con protagonisti della cultura, nel Laboratorio di Resistenza Permanente. Il 23 marzo 2013, alle ore 18,30, ci sarà il nostro intervento dal titolo “Il cibo è memoria. Storie del Buon Paese”. Per l’occasione lo chef Ugo Alciati ci ha fatto un grande regalo, in attesa che il suo ristorante apra, ai primi di aprile: una cena “storica” dedicata al nostro libro “Italia Buon Paese”, con quattro piatti dedicati al Risorgimento, che si intreccia con la storia della tenuta.

Prenotazioni http://www.fondazionemirafiore.it/

Leggi tutto “Una cena a Fontanafredda preparata da Ugo Alciati”